Consigliere regionale

Generazione Web: quali i risultati?

Generazione Web: quali i risultati?

Il progetto Generazione Web Lombardia ha l’innegabile merito di aver messo a disposizione ingenti risorse economiche per sostenere le scuole lombarde nella transizione verso la scuola digitale, cercando di colmare il ritardo del Paese nei confronti del resto dell’Europa. Ammontano a circa 41 milioni di euro i fondi finora erogati dalla Regione per 943 progetti che hanno finanziato l’acquisto di dispositivi individuali, d’aula, e sono serviti per il potenziamento di rete o il supporto alla formazione dei docenti.

Attività lodevole, perché il rinnovamento della scuola e la sua sintonizzazione con il mondo contemporaneo sta diventando sempre più urgente e la digitalizzazione, che richiede anche un ripensamento radicale dei contenuti di insegnamento, va in questa direzione.

Ma, sottoposta all’esame del Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione, l’organismo che valuta l’attuazione delle leggi, questa misura politica ha mostrato alcuni difetti che necessariamente dovranno essere corretti.

Innanzitutto, non dovranno più essere distratti i fondi dell’edilizia scolastica per finanziare Generazione Web, come è stato fatto nel 2013.

Bisognerà, poi, migliorare le modalità di comunicazione dei bandi, favorire le scuole periferiche e dare priorità alle scuole che non hanno percepito contributi nelle gestioni precedenti, oltre ad operare per una efficace connessione degli edifici scolastici ed insistere sulla formazione del personale.

Ma, soprattutto, dovrà essere introdotto un monitoraggio sui risultati conseguiti con gli interventi realizzati per valutare quale siano stati i benefici che la misura ha apportato alla didattica.

Che uso fanno le scuole di questi dispositivi? A che serve finanziarne l’acquisto, se poi non vengono usati o usati male? Anche se la competenza non è esclusivamente sua, la Regione non può ignorare la questione, proprio perché l’investimento economico è considerevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *