Warning: Use of undefined constant ‘bbp_enqueue_scripts’ - assumed '‘bbp_enqueue_scripts’' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/laurabarzaghi.it/public_html/wp-content/themes/_bold/admin/theme-functions.php on line 102

Warning: Use of undefined constant ‘bbp_theme_compat_enqueue_css’ - assumed '‘bbp_theme_compat_enqueue_css’' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/laurabarzaghi.it/public_html/wp-content/themes/_bold/admin/theme-functions.php on line 102

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/laurabarzaghi.it/public_html/wp-content/themes/_bold/admin/metabox/init.php on line 750
Un Parco più grande per un territorio più tutelatoLaura Barzaghi

Consigliere regionale

Un Parco più grande per un territorio più tutelato

Un-Parco-più-grande-per-un-territorio-più-tutelato

Warning: A non-numeric value encountered in /home/customer/www/laurabarzaghi.it/public_html/wp-content/themes/_bold/admin/theme-functions.php on line 563

Il Consiglio ha approvato la modifica dei confini del Parco Regionale dell’Adda Nord, incrementando l’entità del territorio tutelato del 30%. Il parco, che si estende nelle Province di Lecco, Bergamo, Monza e Milano, raggiunge così l’attuale dimensione di quasi 9000 ettari. Tra gli altri, due sono i Comuni della Brianza interessati: Busnago che aderisce per la prima volta al parco con un patrimonio ambientale di 289 ettari e Cornate d’Adda che amplia notevolmente la sua dote.

È un provvedimento che abbiamo salutato con soddisfazione perché risponde alla finalità di assicurare una più efficace ed unitaria tutela ad un territorio antropizzato, ma ancora fortemente connotato dalla presenza di valori naturali, culturali e paesistici.

Si tratta di un salto di qualità dei Comuni che hanno voluto aderire o affidare ulteriori aree al parco, consapevoli della debolezza degli strumenti a loro disposizione per un’adeguata protezione del territorio.

Occorre che anche la Regione insista sui processi per rafforzare i livelli di tutela degli spazi aperti, soprattutto per quanto riguarda i 96 Parchi Locali di Interesse Sovracomunale lombardi (PLIS), enti di istituzione volontaria che usufruiscono di minori protezioni e salvaguardie. Per poi passare, finalmente, da una politica di tutela passiva ad una politica di tutela attiva, con gli obiettivi della sicurezza idraulica e pubblica, della qualità del territorio e del benessere della popolazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.