Consigliere regionale

Trasporti, si attivi anche Regione per evitare la soppressione di due linee briantee

La vicenda del taglio ai trasporti pubblici in provincia di Monza e Brianza sta procurando un grave allarme nella popolazione. Dall’1 febbraio potrebbero infatti essere soppresse due linee di autobus – Z225 e Z227 – che da Lissone, Muggiò e Nova Milanese, attraversando Cinisello Balsamo, portano almeno 9.000 pendolari al giorno alla metropolitana di Sesto San Giovanni.

Si tratta di un servizio irrinunciabile e insostituibile per gli abitanti di questi comuni che non hanno altra possibilità di raggiungere Milano, se non utilizzando mezzi privati con le ben note conseguenze dell’aumento del traffico e dell’inquinamento. Per non parlare dei numerosissimi studenti che si servono delle due linee. Un servizio di cui tra l’altro conosco bene l’importanza anche in qualità di utente.

Per questi motivi chiediamo che anche Regione Lombardia si attivi al più presto. Comprendiamo, infatti, le difficoltà della provincia di Monza Brianza e della Città Metropolitana a finanziare queste tratte di trasporto pubblico locale, ma non si può interrompere il servizio neppure per un giorno. Sollecitiamo quindi l’immediata convocazione di un tavolo presso l’Agenzia del TPL che è la sede più adatta per la definizione e la programmazione dei servizi. Coinvolgeremo l’assessorato alla Mobilità perché Regione è l’unico ente che può avere le risorse necessarie a mantenere in vita un servizio indispensabile per migliaia di cittadini.

Come gruppo consiliare PD, presenteremo una mozione urgente da discutere nella seduta del Consiglio Regionale di martedì 10 gennaio e cercheremo di interessare anche gli altri gruppi consiliari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *