Consigliere regionale

Vasca di laminazione Lambro BARZAGHI (PD)

Vasca di laminazione Lambro BARZAGHI (PD): “BENE IL PROGETTO, MA SERVE L’INVARIANZA IDRAULICA DI CUI LA GIUNTA SI È DIMENTICATA”

“Bene la vasca di laminazione, ma sappiamo benissimo che non basta e che bisogna introdurre sui nostri territori il principio dell’invarianza idraulica”, lo dice Laura Barzaghi, consigliera regionale del Pd che segue il tema dell’acqua, commentando la notizia data dall’assessore al Territorio Beccalossi della realizzazione di una vasca di laminazione sul torrente Bevera per tutelare i centri abitati della valle del Lambro.

“Proprio nella seduta di Consiglio regionale di martedì prossimo, è in discussione una question time, di cui sono prima firmataria, sul tema della legge regionale 4/2016 sulla revisione della normativa regionale in materia di difesa del suolo, di prevenzione e mitigazione del rischio idrogeologico e di gestione dei corsi d’acqua, che sollecita l’approvazione del regolamento per il rispetto del principio dell’invarianza idraulica e idrologica”, fa sapere Barzaghi.

In sostanza, spiega la consigliera Pd, “almeno tutte le nuove costruzioni devono trattenere sul loro sedime l’acqua piovana perché non finisca nei fiumi a produrre rischio di dissesto idrogeologico. La legge è stata fatta più di un anno e mezzo fa, dopo di che dovevano essere approvati i regolamenti attuativi, ma nulla si è visto. L’interrogazione chiede proprio all’assessore se la Giunta se ne è dimenticata – commenta ironicamente la Barzaghi –. Non ci stupiremmo perché è un vizio tipico di questa amministrazione regionale: fa le leggi, esce con grandi comunicati, poi non vengono date le gambe alle norme per camminare ed essere efficaci, come in molte altre occasioni abbiamo avuto modo di constatare”.

Il dispositivo della question time interroga l’assessore proprio per sapere, “a distanza di oltre un anno dall’approvazione della legge, quali siano state le criticità che hanno impedito l’adozione, nei tempi previsti dalla norma medesima, del regolamento regionale ed entro quale termine la Giunta intenda colmare l’importante vuoto normativo, al fine di poter iniziare a dare finalmente attuazione ai principi annunciati”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *